Il Trofeo Luigi Fagioli al lavoro per l'edizione 2020

Il Comitato organizzatore ha iniziato i preparativi per lo svolgimento della prova umbra del Campionato Italiano Velocità Montagna in programma a Gubbio il 21-23 agosto nel pieno rispetto delle normative anti covid-19. Cambia la zona paddock

A Gubbio sono iniziati i preparativi per lo svolgimento del 55° Trofeo Luigi Fagioli. Il Comitato Eugubino Corse Automobilistiche ha ripreso l'attività dopo il forzato stop imposto dalle restrizioni legate alla diffusione del covid-19 ed è al lavoro sull'edizione 2020 della classica cronoscalata umbra.

Organizzata dal comitato presieduto da Luca Uccellani, sotto l'egida di ACI Sport e in collaborazione con il Comune di Gubbio, la gara è valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM) ed è in programma nel weekend del 21-23 agosto lungo il tracciato di 4150 metri che dalle porte della città medievale sale a Madonna della Cima attraverso la Gola del Bottaccione.

Viste le attuali disposizioni, il comitato organizzatore predisporrà quanto necessario affinché l'evento si tenga nel pieno rispetto delle normative anti covid-19 e dei protocolli sportivo-sanitari richiesti. Una delle più importanti variazioni riguarderà la collocazione del paddock, che sarà necessariamente spostato dall'usuale ubicazione della zona intorno al Teatro Romano a quella circostante lo stadio “Pietro Barbetti” per il fatto che dovrà essere un'area protetta e accessibile ai soli piloti e addetti ai lavori.

Al momento la disputa delle manifestazioni sportive è prevista a porte chiuse e gli organizzatori della cronoscalata eugubina proseguiranno il confronto con istituzioni e federazione per adottare ed eventualmente aggiornare tutte le misure previste, con l'auspicio che la situazione sanitaria legata alla diffusione del covid-19 continui a migliorare.

Pin It